Intesa Brambilla – Fipe per valorizzare la ristorazione

Definire regole di comportamento per valorizzare il ‘prodotto Italia’ agli occhi del turista straniero e mettere in risalto ancora di più le specificità territoriali, il senso di ospitalità, la professionalità con cui offrire un servizio di qualità in maniera trasparente e corretta. E’ con questo obiettivo che il ministro del Turismo, Michela Brambilla e Fipe, la federazione dei pubblici esercenti, hanno siglato un protocollo di intesa a Milano. In Italia, sottolinea il ministro, il turismo “é l’unica attività produttiva che in un momento così difficile genera ricchezza, sviluppo, occupazione”. Nei primi 6 mesi, ha spiegato Brambilla, c’é stato un incremento del 6,6% nel numero di arrivi di stranieri e una crescita del 7,3% nella spesa di questi ultimi. In questo scenario, la ristorazione, soprattutto quella che immerge le proprie radici nei vari territori, rappresenta un tassello importante, che il protocollo punta a valorizzare, promuovendone la cultura. “La ristorazione – afferma Lino Stoppani, presidente di Fipe – è sempre stata apprezzata più dai turisti che dai nostri amministratori. E’ un volano fondamentale per il turismo. Il protocollo mette nero su bianco una serie di comportamenti che possono facilitare i turisti a individuare chi di dedica maggiormente alla difesa dei prodotti del territorio e alla tipicità delle ricette”. Tuttavia, ha proseguito Stoppani, le criticità sono ancora molte. “Se la ristorazione è un valore – ha detto – andrebbe tutelato, come sta iniziando a fare il ministro Brambilla, e non maltrattato concedendo a tutti la possibilità di somministrazione, senza riguardo ai requisiti per svolgere l’attività o una seria valutazione dell’impatto socio-ambientale che le nostre attività possono produrre sul tessuto urbano”.
Nel corso dell’incontro è stata anche avviata una nuova iniziativa voluta dal ministro Brambilla e attuata da Fipe, battezzata ‘Alla ricerca del piatto perduto’ e a cui hanno aderito centinaia e centinaia di ristoranti, che hanno inserito nei loro menù una ricetta tipica della loro provincia o della loro regione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.