Intesa tra UE e Marocco sullo scambio di prodotti agroalimentari e della pesca

Commissione Europea 2 Dopo quattro anni di negoziati, Ue e Marocco hanno firmato un’intesa in vista di un ampliamento dell’accordo di libero scambio per i prodotti del settore agroalimentare e della pesca. L’accordo prevede in particolare il rafforzamento della posizione degli esportatori europei sul mercato marocchino, soprattutto nel settore dei prodotti agricoli trasformati, dove si prevede una liberalizzazione totale e progressiva nei prossimi 10 anni, salvo che per le paste alimentari, per cui e’ prevista una limitazione quantitativa. Anche nel settore pesca i prodotti provenienti dall’Ue beneficeranno di una progressiva e totale liberalizzazione nell’arco di 10 anni.
Nel settore dei prodotti agricoli, l’intesa tra Ue e Marocco prevede una liberalizzazione immediata del 45% del valore delle esportazioni dell’Ue, che diventa del 70% in 10 anni. I settori degli ortofrutticoli, delle conserve alimentari, dei prodotti lattiero-caseari e delle piante oleaginose beneficeranno di una liberalizzazione totale. Per i prodotti piu’ sensibili che non sono oggetto di una completa liberalizzazione, come le carni, i salumi, il frumento, l’olio d’oliva, le mele e il concentrato di pomodoro, il Marocco ha migliorato le condizioni di accesso al suo mercato sotto forma di contingenti tariffari. Dal canto suo, il Marocco guadagnera’ fin da subito dalla liberalizzazione del 55% degli import Ue dal Paese. Migliorano poi le condizioni per i prodotti ritenuti sensibili per l’Ue. I calendari di produzione sono stati mantenuti inalterati per prodotti come i pomodori, le fragole, le zucchine, i cetrioli, l’aglio e le clementine, ma aumenta progressivamente la quantita’ di prodotti che gode del regime di liberalizzazione. Come nel caso dei pomodori, che nel giro di quattro anni vedranno una crescita di volume da 233mila tonnellate a 285mila tonnellate. Per l’entrata in vigore dell’accordo Ue-Marocco sara’ necessario qualche mese. Prima della firma ufficiale, il testo finale dell’intesa raggiunta dovra’ essere adottato dalla Commissione, per poi essere approvato dagli Stati membri e dal Parlamento europeo.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.