Islanda: Coldiretti, da stop sorvolo caos e 10mila tonnellate di prodotti deperibili

aereo1
Coldiretti guarda con preoccupazione al divieto di sorvolo al di sopra del vulcano Bardarbunga, in Islanda, decretato dalle autorità locali nel sottolineare che ”non preoccupa solo per il traffico passeggeri; arriva una nuova allerta rossa per l’export made in Italy”. Nell’aprile 2010, ricorda l’organizzazione agricola, a seguito dell’eruzione del vulcano islandese sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokull ”sono state circa 10mila le tonnellate di merce rimaste coinvolte dal caos nel traffico aereo, che ha bloccato i flussi in arrivo ed in partenza dall’Italia colpendo in modo particolare i prodotti più deperibili come frutta, pesce, fiori e mozzarella. E ”nonostante il fatto che le quantità di merci (alimentare e non) movimentate da tutti gli aeroporti italiani nel corso di un anno non superi il milione di tonnellate, cioè meno della metà del solo aeroporto di Francoforte o Parigi, il blocco – sottolinea ancora la Coldiretti – potrebbe avere un impatto rilevante sull’economia nazionale”. A subire le conseguenze dello stop aereo prolungato nell’aprile 2010, precisa infine l’organizzazione agricola, erano stati soprattutto i prodotti agroalimentari Made in Italy che vengono esportati per via aerea all’estero, per un valore stimato dalla Coldiretti in circa dieci milioni di euro in una settimana.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.