Ismea: migliora la fiducia nell’industria alimentare, ma indice resta negativo

Migliora la fiducia nell’industria alimentare nel terzo trimestre ma l’indice resta negativo. E’ quanto emerge dall’indagine Ismea, secondo cui a preoccupare è soprattutto l’andamento degli ordini in netto peggioramento rispetto a un anno fa. A fronte di una domanda interna piuttosto debole, commenta l’istituto, sono le commesse estere a fare da traino alla produzione industriale, registrando +6% soprattutto grazie al contributo dei Paesi esterni all’area euro. A dare giudizi più positivi, secondo l’Ismea, sono i settori industriali di prodotti da forno e dolciari, i preparati a base di carne e poi quelli di olio e vino; i più negativi, invece, di lavorazione di carni rosse, pane, lattiero-caseario e gelati. A vedere negativo, rispetto al trimestre precedente, sono invece gli operatori della grande distribuzione; a pesare sono le vendite negative che si protraggono dal primo trimestre 2011, con poche possibilità di ripresa con l’approssimarsi del Natale. A livello geografico, la congiuntura del terzo trimestre 2012, secondo l’Ismea, è risultata negativa in tutte le aree in modo particolare al Nord. Tra i diversi canali distributivi sono i minimarket a registrare il valore dell’indice più basso, mentre per super e ipermercati il clima di fiducia sembra migliorare gradualmente.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.