Ismea, più pesce e meno carne nel carrello spesa

Il carrello della spesa in un supermercato in una foto d'archivio.  ANSA / FRANCO SILVI

Il carrello della spesa in un supermercato in una foto d’archivio.
ANSA / FRANCO SILVI

Segnali di ripresa nell’acquisto di alimentari per gli italiani, con un aumento considerevole del pesce rispetto alla carne nel carrello della spesa.
Èquanto emerge in estrema sintesi dall’ultima rilevazione Ismea-Nielsen sugli acquisti alimentari domestici relativa ai primi nove mesi dell’anno. In particolare, dopo la flessione del 2014 (-1%), per l’anno in corso si segnala una ripresa dello 0,3% della spesa nel comparto food and beverage, sintesi di tendenze molto differenziate tra i vari segmenti.
Elemento portante – spiega l’Ismea – sembra essere la maggiore consapevolezza dello stretto rapporto tra alimentazione e benessere che si riflette in un maggior acquisto di frutta e verdura, pesce, e yogurt e una flessione sempre più accentuata di carne, uova e latticini. Da gennaio a settembre 2015, infatti, la contrazione della spesa per le carni e i lattiero-caseari è stata rispettivamente del 5,6% e 3,2%.
Più nel dettaglio, la carne bovina arretra del 6%, replicando il bilancio del 2014 (-5,8%) e quella suina accelera di molto il trend flessivo degli acquisti con un meno 7,7% (era di 2,5 punti percentuali la flessione registrata del 2014). Tengono invece i consumi per i salumi, all’interno dei quali la flessione di acquisti per salami e wurstel è compensata da un lieve aumento di quelli per il prosciutto crudo.
In aumento evidente, invece, la spesa per l’acquisto di prodotti ittici (+4,6%), frutta (+3,8%), ortaggi (+1,6%), anche per l’effetto dei rincari dei prezzi. In flessione (-0,7%) la spesa per i derivati dei cereali, che risente del dato negativo nel segmento merendine e prodotti della prima colazione, mitigato dall’incremento degli acquisti di pasta e riso. Il più 16,5% messo a segno dagli oli e i grassi è invece direttamente legato al caro prezzi e alla scarsa presenza di promozioni nel settore. Buona, infine, la performance delle bevande alcoliche e analcoliche che registrano una progressione del 3,8%.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.