Ismea: prezzi in picchiata per la frutta estiva. Pesa anche il batterio killer

Soffrono, sotto il peso del batterio killer e per eccedenza dell’offerta, i prezzi della frutta, registrando cali anche del 20%. La congiuntura sui mercati ortofrutticoli nazionali, dice infatti l’Ismea, sta rivelando un quadro di generale debolezza per la frutta estiva. Le quotazioni alla prima fase di scambio hanno accusato in Italia e in altre piazze europee diffusi cedimenti, conseguenti a fenomeni di sovrapposizione di offerta, anche con merce estera (soprattutto greca e spagnola), e di scarsa ricettività dei mercati. L’emergenza E.Coli – spiega ancora l’Ismea in una nota – sta tuttora condizionando l’export verso la Germania. Al 10 luglio, i prezzi all’origine delle pesche hanno subito una flessione su base settimanale del 18%, scendendo in media sui 40 centesimi al chilo. Rispetto allo stesso periodo del 2010 la riduzione oltrepassa il 26%. Evidenti i ribassi anche per le nettarine (il prezzo medio si attesta sui 44 centesimi al chilo), che hanno ceduto il 14% in una settimana e il 34% su base annua. Susine in calo di oltre l’11% rispetto alla precedente settimana (-8% nei confronti dell’anno scorso). Piuttosto debole l’avvio della commercializzazione anche per l’uva da tavola, in un mercato che mostra ancora una scarsa propensione all’acquisto, nonostante la buona qualità delle produzioni. L’esordio deludente – rileva l’Ismea – ha alimentato diffusi timori tra i produttori per il prosieguo della campagna, con il livello dei prezzi che su base annua registra una contrazione di circa il 22%. L’emergenza dell’escherichia coli continua a pesare anche sul mercato degli ortaggi: con flessioni del 34% per la lattuga e del 26% per l’indivia su base annua. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.