Istat: i dati confermano difficoltà delle imprese agricole

“I conti economici nazionali dell’Istat confermano le difficoltà dell’agricoltura italiana. Il settore paga in maniera pesante gli alti costi produttivi e contributivi, l’opprimente burocrazia e i prezzi all’origine che continuano a calare e in molti casi non sono per nulla remunerativi. Fattori negativi che hanno bloccato una ripresa che aveva cominciato a intravedersi nei primi tre mesi dell’anno, con una crescita del 4,9%”. Questo il commento della Confederazione italiana agricoltori ai dati diffusi oggi dall’Istat, che mostrano una crescita tendenziale dello 0,9% del valore aggiunto nel secondo trimestre dell’anno, a fronte di un calo congiunturale dell’1,9% (-0,4% valore aggiunto nel 2011). Per la Cia, nonostante il settore primario “dimostri di essere vitale e continui a tenere”, è perciò necessario intervenire per fermare il calo del potere d’acquisto degli agricoltori e la conseguente riduzione di investimenti, che rischiano di mettere ko molte imprese. L’associazione rinnova dunque al Governo la richiesta di maggiore attenzione al settore, da tradursi con l’adozione di “misure immediate per alleggerire il carico dei costi sostenuti dalle aziende”, “politiche tese a valorizzare e sviluppare l’attività agricola” e la realizzazione di “una nuova politica agraria nazionale”.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.