Istat: parlano Panificatori e Pastai

granoLa Federazione Italiana Panificatori replica alle dichiarazioni di Col diretti che commentando i dati Istat del mese di Agosto aveva parlato di uno “scandaloso aumento di pane e pasta, mentre il grano viene pagato agli agricoltori il 28 per cento in meno dello scorso anno”, respingendo l’accusa. Il prezzo del pane ad agosto e’ aumentato dello 0,1% rispetto a luglio e dello 0,5% rispetto a un anno fa cioe’ grosso modo in linea con l’inflazione”. I panificatori, fanno sapere dalla Fippa, stanno invece soffrendo gli effetti della crisi e sono in attesa di una legge che tuteli il pane artigianale e il pane fresco dai prodotti industriali con un’indicazione specifica in etichetta. Anche l’Unione dei pastai interviene sui dati Istat: ”Siamo amareggiati di essere continuamente oggetto degli attacchi immotivati di Coldiretti tanto piu’ che a luglio, e ancor di piu’ ad agosto, i prezzi della pasta di sono diminuiti ben piu’ dell’inflazione”. Cosi’ Massimo Menna presidente dell’Unipi replica all’organizzazione agricola. Il presidente degli industriali della pasta, titolare del pastificio Garofalo, ci tiene a sottolineare come negli ultimi 12 mesi, caratterizzati dalla crisi, il consumo della pasta e’ aumentato del 2%. ”Questo vuol dire che la pasta ha aiutato i consumatori a risolvere i problemi di spesa in un momento cosi’ difficile”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.