Istituita in Liguria ‘banca della terra’ per gestire aree incolte

appenninoLa Liguria ha istituito una ‘banca regionale della Terra’ per recuperare alle attività agricole le terre incolte che i proprietari non riescono a gestire affidandole a agricoltori, allevatori e boscaioli. Una apposita legge proposta dall’assessore Giovanni Barbagallo è stata approvata oggi dal Consiglio. In un data base informatico saranno inserite le coordinate catastali dei terreni disponibili, su segnalazione dei proprietari, per essere recuperati. Nella legge sono previsti diverse tipologie di contributi: fino a 500 euro per ettaro agli imprenditori agricoli per il recupero dei terreni incolti e per l’acquisizione di parti funzionali all’aumento della superficie aziendale, ai proprietari forestali per acquisto di nuovi fondi e ai Comuni e ai consorzi per interventi di manutenzione straordinaria. “La legge ha un duplice obiettivo: il recupero produttivo delle aree a vocazione agricola abbandonate e la prevenzione del degrado del territorio”.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.