Italia 150: cene artusiane per l’unità a tavola

L’unita’ d’Italia si celebrera’ anche a tavola sotto il segno di Pellegrino Artusi, il primo a codificare nel 1891 l’arte della cucina italiana: alla vigilia della grande festa per il 150/o anniversario della proclamazione del Regno, il 16 marzo in numerose citta’ italiane saranno organizzate infatti ”cene artusiane” ispirate al ricettario del letterato romagnolo. Le serate, organizzate dal comitato per le celebrazioni del centenario della morte dell’Artusi, vedranno il coinvolgimento di chef e maestri di cucina della federazione italiana cuochi e si terranno contemporaneamente in numerose citta’ italiane, a partire da Torino, Firenze e Roma, le tre capitali del Regno, e Forlimpopoli, il paese che diede i natali allo scrittore. Dopo le cene, strettamente intrecciate alle celebrazioni unitarie, il centenario della morte di Pellegrino Artusi culminera’ tra le fine di marzo e gli inizi di aprile, quando prima a Firenze poi a Forlimpopoli si terra’ un ciclo di studi dedicato al ‘Secolo Artusiano’ e alla riscoperta del suo capolavoro ‘La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene’ che per la prima volta fisso’ nelle lingua italiana le ricette regionali fino ad allora trasmesse solo a voce e rigorosamente in dialetto. Il convegno che si terra’ dal 30 marzo al 2 aprile sara’ preceduto da un pellegrinaggio a piedi storico-culinario da Forlimpopoli a Firenze che impegnera’ per cinque giorni appassionati e buongustai sulle tracce di Pellegrino Artusi.
Tra le principali iniziative, oltre a quelle per i 150 anni dell’Unita’ d’Italia (cena artusiana il 16 marzo in una trentina di citta’ promossa da ordini professionali e scuole chef), il convegno di studi ‘Il secolo artusiano’ in quattro sessioni (le prime due a Firenze 30-31 marzo e le altre a Forlimpopoli 1-2 aprile) e alcune mostre: alla Biblioteca nazionale di Firenze la documentaria ‘Pellegrino Artusi: il tempo e le opere’ dal 30 marzo al 30 aprile e Casa Artusi a Forlimpopoli ospitera’ nelle stesse date un’altra documentaria (Pellegrino Artusi: la cucina domestica e i ricettari di casa); alla Rocca di Forlimpopoli, inoltre, ‘Artusi 100X100. Immagini per un ricettario di cucina casalinga 1911-2011′ (100 pannelli per cento anni di cultura gastronomica italiana). Previsto poi un concorso nazionale per le scuole alberghiere per il miglior testo sull’importanza del manuale artusiano nella storia della cucina italiana, corredato di un menu’ in base alle ricette dell’Artusi (in palio 500 euro, una borsa di studio e un riconoscimento nazionale): gli otto finalisti parteciperanno alla gara ai fornelli in programma il 30 settembre a Forlimpopoli per scegliere il vincitore in base alla preparazione di un piatto scelto all’interno del menu’. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.