Italia prima in Europa per gli oli Dop

E’ italiano il 38,5% di tutte le denominazioni degli oli extra vergine riconosciute a livello comunitario, per un totale di 40 riconoscimenti. Un primato unico al quale, però, non corrispondono alti volumi di prodotto che nel 2009 sono stati 10.300 tonnellate, segnando +22% rispetto al 2008. Lo sottolinea l’ultimo Rapporto sulle Dop realizzato da Unaprol – Consorzio Olivicolo Italiano in collaborazione di Federdop – Olio, la federazione italiana che raggruppa l’81% dei consorzi di tutela delle Dop nell’olio di oliva. La maggiore produzione, secondo il Rapporto, proviene dalla Toscana con +57% rispetto al 2008, seguita da Puglia (+48%) e Sicilia (-3%). “Il comparto degli oli Dop continua ad essere concentrato su poche denominazioni”, afferma Massimo Gargano presidente di Unaprol, secondo cui nel nuovo piano olivicolo nazionale occorre individuare strategie per supportare un settore che primo tra tutti ha percorso la strada della differenziazione commerciale, utilizzando la leva del territorio come elemento di distinzione sullo scaffale della grande distribuzione che oggi assorbe il 28% di oli Dop e Igp”. Per quanto riguarda produzione, il 47% dell’olio sfuso Dop è stato conferito a cooperative e associazioni, il 19% è stato venduto a grossisti e intermediari, il 14,8% all’industria e il 13,5% ai frantoiani; il 30% viene venduto direttamente al consumatore, il 17% alla ristorazione e il 12% ad agriturismi e negozi specializzati, mentre il 13% finisce al mercato dell’ingrosso. L’export infine, rappresenta il 4% del totale di tutti i prodotti a denominazione di origine, ed è destinato per quasi il 60% a Paesi extra Ue, ma rappresenta appena l’1% di tutto il consumo di oli extra vergini di oliva a livello nazionale.(ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.