Italia seconda in Ue per numero di imprese agricole. Ma cambia il loro volto


In Europa è l’Italia – subito dopo la Romania – il Paese che conta ancora il numero più elevato di aziende agricole. E’ quanto emerge dall’ultimo censimento realizzato da Eurostat, secondo cui nel 2010 rispetto al 2003 l’Italia contava ancora 1,63 milioni di imprese, nonostante un loro calo del 17% in quegli otto anni. La crisi che da anni conosce il settore sta infatti cambiando il volto delle campagne dell’Ue dove le aziende per essere sempre più competitive aumentano la loro dimensione: negli ultimi otto anni infatti, il numero di aziende agricole europee è diminuito del 20% mentre la superficie è scesa appena del 2%. Così, secondo la fotografia di Eurostat, la proposta di riforma dell’agricoltura europea che domani presenterà il commissario all’agricoltura Dacian Ciolos, interesserà 12 milioni di aziende agricole con una superficie agricola utilizzata di 2.170 milioni di ettari. Il dato è importante in quanto con la riforma della Politica agricola comune (Pac) post 2013 si punta a tre grandi obiettivi: la sicurezza alimentare, la gestione delle risorse naturali e l’equilibrio dei territori. Tutti obiettivi che si traducono concretamente anche in beni pubblici per i cittadini europei. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.