Italiani pazzi per il cavallo. Parola di Renato Mannheimer

Febbre da cavallo: gli italiani ce l’hanno e se la tengono, perche’ nonostante il mondo passi al digitale e ci sia chi e’ pronto a comprare un biglietto per Marte, l’amore del bel Paese per i quadrupedi e’ al massimo storico. Parola di Renato Mannheimer, che su richiesta di VeronaFiere ha presentato all’apertura di Fieracavalli una fotografia sul rapporto degli italiani con il cavallo. E per mister statistica sono 10 i milioni di appassionati, 2,5 dei quali assidui: nei sogni dell’italiano medio, inoltre, nel matrimonio ideale la carrozza e’ preferita alla Ferrari. Magari con Alonso come cocchiere. A far palpitare il cuore italico per il cavallo e’ un mix di bellezza, natura, sport, turismo, liberta’, salute. Secondo il lavoro di Mannheimer, condotto attraverso telefonate a 800 italiani-campione, il cavallo piace, a prescindere dalla pratica equestre. L’importanza del cavallo e’ data anche dal suo ruolo sociale ed economico: 9 italiani su 10 pensano che il protagonista di Fieracavalli sia sempre piu’ ”utile per valorizzare il turismo”, per ”recuperare il rapporto con la nostra cultura rurale” (89%), nel campo medico attraverso l’ippoterapia (87%). Testimone della popolarita’ dell’animale e’ proprio Fieracavalli, la rassegna piu’ antica nella storia di Veronafiere: ben meta’ del campione rappresentativo, il 49%, ha dichiarato di conoscere la fiera, in particolare tra gli uomini (56%) di 35-44 anni (55%) e, ovviamente, tra chi ama i cavalli e tra chi pratica l’equitazione. Un dato che pone l’evento tra le fiere piu’ conosciute al mondo: quasi 5 persone su 10 conoscono – pari a 30 milioni di italiani – infine Fieracavalli pur non andando a cavallo. E se la ricerca di Mannheimer disegna un inaspettato popolo di cavalieri, specie al Sud (21,6% del totale), tra i giovani (oltre il 22% tra i 18-35enni) e i laureati (20,5%), il futuro degli italiani sembra essere sempre piu’ in sella. Due terzi (67%) degli intervistati con figli dichiarano infatti che farebbero volentieri praticare questo sport ai propri eredi, perche’ ”e’ importante rapportarsi con un animale come il cavallo”, (46%) ed ”e’ uno sport salutare e vicino alle tradizioni di un tempo” (37%).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.