L’83% dei cittadini europei favorevole agli aiuti all’agricoltura

I cittadini italiani ed europei corrono in aiuto dell’agricoltura, da 50 anni pietra miliare delle politiche Ue e ora presa di mira dai paesi del Nord Europa che vorrebbero ridimensionarla tagliandone i fondi. Un grande sondaggio Eurobarometro, realizzato dall’Ue nei 27 Stati membri tra novembre e dicembre 2009, dimostra che la grande maggioranza dei cittadini – l’83% degli intervistati nell’Unione, l’84% in Italia – ”sono assolutamente favorevoli e piuttosto favorevoli ad accordare un aiuto finanziario agli agricoltori”. Non solo. Rispetto ai sondaggi degli anni precedenti emerge che il gruppo di persone che considera il bilancio per la politica agricola comune adeguato o insufficiente e’ passato dal 59% al 66%. Inoltre, per salvare l’ambiente, la maggioranza degli europei (58%) afferma ”di essere pronta a pagare il 10% in piu’ i prodotti agricoli se prodotti in modo da non aggravare il cambiamento climatico”. Insomma i cittadini europei credono nell’agricoltura anche se – e’ il caso degli italiani – sembrano essere meno preoccupati del reddito degli agricoltori. In generale infatti il 90% degli europei e l’88% degli italiani considerano l’agricoltura un ”fattore importante per l’avvenire”. Quando si tratta pero’ di assicurare un livello di vita corretto agli agricoltori, gli italiani si ritrovano fanalino di coda nell’Ue dopo inglesi, svedesi, danesi e tutti gli altri paesi europei. Solo il 27% degli intervistati in Italia (il 41% nell’Ue) ritiene che assicurare un reddito corretto agli agricoltori debba essere una delle priorita’ dell’Ue in materia di politica agricola. Dal sondaggio emerge con forza che per i cittadini europei l’Ue deve puntare su due grandi priorita’ in materia di politica agricola: ”I prodotti devono essere di buona qualita’, sani e non pericolosi per il 59% degli europei e il 63% degli italiani; inoltre vanno assicurati prezzi ragionevoli per i prodotti agricoli sostengono il 49% dei cittadini comunitari e il 58% degli italiani. Al terzo posto delle priorita’ per i 27 c’e’ la richiesta di un livello di vita corretto per gli agricoltori. Sull’importante sfida della protezione dell’ambiente e il cambiamento climatico, a sorpresa – il 61% degli europei – ritengono che ”l’agricoltura non sia una delle principali cause del cambiamento climatico”. Tuttavia, la grande maggioranza degli intervistati (l’82%) e’ d’accordo sulla proposta che ”l’Ue aiuti gli agricoltori a cambiare il loro modo di produrre per lottare contro il cambiamento climatico”. Modificare l’approccio a produrre e’ considerato necessario dal 67% degli europei ”anche se questo si traduce in una diminuzione della competitivita’ dell’agricoltura comunitaria”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.