L’arancia italiana presto in Cina

agrumi2
Dopo i kiwi anche le arance italiane dovrebbero arrivare presto sulle tavole cinesi. Il ministro delle politiche agricole Luca Zaia, nel corso della sua visita di cinque giorni in Cina dove ha firmato un importante accordo sulla lotta alla contraffazione alimentare, ha infatti ottenuto l’impegno del vice-ministro per il controllo e la qualita’, Pu Chang Cheng, ad inviare gli ispettori del ministero per verificare l’idoneita’ dei requisiti degli agrumi italiani per l’export in Cina. ”Lo sbarco dei nostri agrumi in Cina – ha detto Zaia – dara’ importante slancio al nostro export agroalimentare verso il gigante asiatico ed e’ anche significativo sotto il profilo del marketing del nostro Paese e delle regioni produttive del Sud in particolare”. Pu Chang Cheng ha rilevato l’attenzione sempre maggiore che la Cina pone sulla qualita’ dei prodotti e la tutela dei consumatori e si e’ impegnato a implementare il dialogo gia’ avviato in merito alla lotta alla contraffazione.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.