L’Italia è sempre più grassa

Italia paese pigro, vinto dalle cattive abitudini (fumo, alcol) che diventano quasi ‘normali’ nella percezione comune, e soprattutto un paese grasso. Ogni anno, nel nostro Paese, circa 50.000 decessi vengono attribuiti all’obesita’, i cui tassi sono in preoccupante aumento soprattutto tra bambini e adolescenti. Ecco la foto che il Rapporto Osservasalute 2010 scatta anche quest’anno allo stato di salute degli italiani e del Servizio sanitario nazionale.
Nella penisola oltre un terzo della popolazione adulta (35,5%) e’ in sovrappeso, mentre circa una persona su dieci e’ obesa; in totale, il 45,4% della popolazione adulta e’ in eccesso ponderale. Per quanto riguarda i bambini, la quota complessiva di quelli grassi e’ del 34%, il 2% in meno rispetto al precedente Rapporto. Tra gli otto e i nove anni sovrappeso e obesita’ riguardano rispettivamente 22,9% e 11,1% dei bambini, con ampia variabilita’ regionale: dall’11,4% di bimbi in sovrappeso nella PA di Bolzano al 28,3% in Abruzzo; dal 3,5% di piccoli obesi nella PA di Trento al 20,5% in Campania.
Confrontando i dati con quelli dell’anno precedente, si osserva la tendenza all’aumento delle persone in sovrappeso nella maggior parte delle regioni, senza differenze geografiche; una lieve, ma non significativa, diminuzione si riscontra in Campania e Sicilia. Per quanto riguarda le persone obese, dieci regioni presentano tassi maggiori rispetto allo scorso anno e dieci regioni registrano una minor prevalenza, lasciando il dato medio nazionale inalterato. Nel periodo 2001-2008 la percentuale di persone di 18 anni e oltre in condizione di sovrappeso e obesita’ e’ andata aumentando passando, rispettivamente, dal 33,9% nel 2001 al 35,5% nel 2008 e dall’8,5% nel 2001 al 9,9% nel 2008.
Rispetto al Rapporto Osservasalute 2009, quest’anno si registra un leggero incremento della quota di persone che svolgono solo qualche attivita’ fisica e una conseguente riduzione nella quota di sedentari.
Tra le regioni con più obesi, insieme alla Campania, l’Emilia Romagna (l’11,5% dei residenti, contro il valore medio italiano del 9,9%) che però, per quanto riguarda i bambini tra 8-9 anni, ha un tasso di obesità dell’8,6% contro un dato nazionale dell’11,1%, e vanta il record nazionale di longevita’ per le province di Ravenna e Forli’-Cesena: nella prima gli uomini superano di poco gli 80 anni, nella seconda le donne toccano quota 85,3 anni.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.