L’Ue allunga i controlli sui prodotti importati dal Giappone

La Commissione europea ha appena comunicato che l’Unione europea prolungherà per altri 3 mesi le misure sulle importazioni di alimenti e mangimi dal Giappone adottate lo scorso 24 marzo, dopo l’incidente della centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Lo rende noto la Coldiretti, nel ricordare il caso di leucemia linfatica che ha colpito il presentatore televisivo giapponese il quale, volendo tranquillizzare la popolazione, aveva mangiato davanti alle telecamere, insieme alla sua assistente, delle verdure coltivate nelle vicinanze della centrale. La Coldiretti sottolinea che le autorità giapponesi continuano a monitorare la presenza di radioattività negli alimenti e nei mangimi e, dai risultati delle analisi, emerge che alcuni prodotti provenienti nelle prefetture vicino alla centrale continuano a contenere livelli di radioattività al di sopra dei livelli massimi. Sebbene l’esecutivo comunitario sottolinei che i rischi per la sicurezza alimentare causati dall’incidente nucleare sono molto bassi in Europa, secondo la Coldiretti è necessario rimanere vigili nel garantire la sicurezza degli alimenti e dei mangimi che entrano nell’Ue dal Giappone.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.