L’università della Tuscia lancia il telerilevamento per il cancro del kiwi


Un progetto pilota per il telerilevamento costante, attraverso raggi infrarossi, del cancro batterico del kiwi e’ stato messo a punto dal Dipartimento di protezione delle piante dell’universita’ della Tuscia. Il monitoraggio iniziera’ da Latina, la realta’ piu’ colpita dalla malattia e, successivamente, sara’ esteso alle altre area interessate alla coltura del kiwi: le province di Roma e Viterbo. Il progetto e’coordinato dal professor Giorgio Mariano Balestra, coadiuvato da esperti batteriologici dello stesso dipartimento. ”Il cancro batterico del kiwi – spiega lo scienziato – e’ stato rilevato per la prima volta nel Lazio nel 2008. E da allora sono iniziate una serie di indagini approfondite per arginarlo e debellarlo. Oggi, dopo due anni di lavoro – ha aggiunto -, possiamo avere risultati incoraggianti, almeno per quanto riguarda il contenimento della malattia”. Secondo il professor Balestra, la Regione, con l’ultima finanziaria, ha destinato le risorse importanti al comparto, grazie alle quali saranno organizzati incontri divulgativi con gli agricoltori e sara’ realizzato materiale informativo utile a diffondere l’applicazione del protocollo di difesa delle aziende dal cancro batterico. La coltura del kiwi nel Lazio occupa circa 10mila ettari, la maggior parte dei quali concentrati in provincia di Latina. La produzione media complessiva e’ di 1,5 milioni di tonnellate l’anno (340mila a Roma, 110mila a Viterbo, oltre un milione a Latina). Il giro d’affari, compreso l’indotto, oscilla intorno ai 100 milioni di euro. Il 20% delle colture, cioe’ 2mila ettari, sono attualmente colpite dal cancro batterico. La zona meno infestata e’ la provincia di Viterbo, dove si contano 14 impianti affetti dal batterio. (ANSA).

Un Commento in “L’università della Tuscia lancia il telerilevamento per il cancro del kiwi”

  • achille scritto il 9 marzo 2011 pmmercoledìWednesdayEurope/Rome 12:42

    LA BATTERIOSI DEL KIWI SI STA ALLARGANDO ANCHE A QUELLO “VERDE”. CREDO CHE BISOGNA AGIRE IN MANIERA PIU’ CONCRETA E VELOCE , SE VOGLIAMO SALVARLO, INVESTANDO MOLTISSIMO SULLA RICERCA PRESSO LE NS. UNIVERSITA’

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.