La battaglia sul futuro del foie gras arriva al Parlamento Ue

La ‘guerra del foie gras’, tra produttori e buongustai da un lato e animalisti dall’altro, si é trasferita al Parlamento europeo a Bruxelles. Così, il fegato grasso di oca o di anatra di cui la Francia ha fatto una prelibatezza, è al centro di un’animata controversia dopo che nel luglio scorso la sua vendita è stata messa al bando in California con l’imposizione di una multa di mille dollari per chi trasgredisce. Da Bruxelles è partita la controffensiva. SIeri ,su invito dell’eurodeputata Françoise Castex (S&D), il ministro dell’agroalimentare francese Garot Guillaume è venuto a difendere un prodotto di alta qualità, affinché, ha detto, “quanto è avvenuto in California non si allarghi a macchia d’olio”. La preoccupazione è infatti che l’esempio venga usato come precedente per altri prodotti alimentari che come il ‘foie gras’ hanno ottenuto il riconoscimenti di Indicazione geografica protetta (Igp) nell’Ue, quindi già soggetti ad una regolamentazione sanitaria e di produzione estremamente precisa. All’opposto un gruppo bipartisan di europarlamentari – tra cui Andrea Zanoni (Idv) – chiedono di proibire il prodotto in tutta Europa. E proprio Zanoni oggi, insieme a sette colleghi di altri Paesi, terrà una conferenza “per far luce – scrive – sul processo produttivo del foie gras e sulla tortura inflitta a migliaia di oche e anatre”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.