La birra insidia il primato del vino

La birra sta insidiando il vino nelle preferenze dei consumatori italiani: la beve, più o meno saltuariamente, il 72% del Paese, contro il 79% che compra vino. Lo afferma una ricerca Ispo-AssoBirra. Secondo il sondaggio, la preferenza per la birra sta esplodendo: nel 2010 il totale della popolazione maggiorenne che la beveva era al 58%, con un aumento del 14% in un solo anno. Gran parte di questo ‘boom’ è dovuto alle scelte dei giovani (che ormai la preferiscono al vino) e delle donne, il 62% delle quali afferma di berla. Aumentano i consumatori ma non la quantità di consumi. “Nel 2009 abbiamo sofferto, nel 2010 abbiamo recuperato qualcosa, speriamo di arrivare a fine 2011 sul livello pre-crisi”, afferma il presidente di AssoBirra, Piero Perron, in una conferenza stampa a Milano, con i dati numerici completi che saranno annunciati in luglio. “In 12 mesi il ‘partito’ degli estimatori della birra è quindi aumentato di 7 milioni di persone, portando a 36 milioni il totale dei suoi consumatori”, aggiunge Filippo Terzaghi, direttore di AssoBirra. La ricerca evidenzia che si va verso un consumo ‘maturo’ della ‘bionda’, di gran lunga preferita dagli italiani rispetto alle versioni rosse o scure: la birra è infatti a tutti gli effetti una bevanda da pasto, mentre solo il 9,4% dei consumi si verifica fuori pasto. Fuori casa nei pasti dei giorni festivi al ristorante è scelta nel 42% dei casi, nelle cene dei giorni feriali nel 30%. E, secondo AssoBirra, sono ormai più di 300 i ristoranti forniti di una carta specializzata. (ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.