La Cia Bologna denuncia la crisi dell’orticoltura

Cia bo marco_bergami“L’orticoltura, uno dei pilastri dell’agricoltura bolognese, sta vivendo da diversi mesi una profonda crisi”. A dirlo è Marco Bergami, presidente Cia Bologna. Infatti, se da un lato i
quantitativi prodotti sono cresciuti, dall’altro il prezzo corrisposto agli
agricoltori è colato a picco, talvolta addirittura dimezzato, in un solo
anno. Ad esempio se nel 2013 un chilo di bietola nostrana veniva pagato in
media 0,93 euro, nel 2014 si è scesi a 0,67; peggio ancora le lattughe:
l’iceberg passa da una media di 1,17 a 0,84 e la gentilina verde addirittura
da 1,26 a 0,73.
Ci sono poi altri fattori che mettono in ginocchio gli orticoltori. In
primis il calo dei consumi che, in questi anni di crisi, ha visto ridurre
l’acquisto di verdure di un 7-10%, sia perché il consumatore è più attento
ad evitare gli sprechi che perché il junk food, molto economico, conquista
sempre più il mercato, a scapito della salute dei consumatori. I nostri
agricoltori soffrono poi la concorrenza dell’industria agroalimentare, che
con spinaci surgelati e insalate pronte porta sulle nostre tavole verdure
dalle provenienze più disparate. Così, la vendita di insalate bolognesi nel
primo semestre del 2014 soffre un calo di ben il 30%.
Possiamo quindi parlare di deflazione, con importanti cali dei prezzi,
nell’ordine del 10-15%, subiti in particolare da insalate miste, zucchine,
carote e finocchi. Rispetto ai volumi, il calo più considerevole lo hanno
avuto le patate, ben l’8,5% in meno rispetto a un anno fa, e questo calo non
è stato certo compensato da prezzi più alti.
“La situazione rischia di diventare tragedia, considerando l’importanza del
comparto orticolo per il nostro territorio, dove va a costituire oltre il
10% della PLV (produzione lorda vendibile)” continua Bergami. “Bologna è una
delle poche città in Italia in cui, grazie alla cintura verde da cui è
circondata, è possibile portare in tavola ogni giorno ortaggi freschi
locali, ma è necessario far conoscere e apprezzare ai consumatori questa
ricchezza del nostro territorio e trovare il modo di aiutare i nostri
orticoltori nelle annate difficili come questa”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.