La Cia su manovra e pensionati

‘Tagliare’ le risorse improduttive che appesantiscono la spesa pubblica: vanno abolite le false invalidita’, incentivata la lotta all’evasione fiscale e combattute speculazioni e corruzione: lo sottolinea l’Anp-Associazione nazionale pensionati della Cia-Confederazione italiana agricoltori in merito alla manovra che il Governo si appresta ad approvare. Accanto ai tagli, per l’associazione agricola, sono pero’, indispensabili misure in grado di far recuperare il potere d’acquisto delle pensioni e dei redditi fissi. Occorre perciò aumentare le pensioni minime fino a 600 euro mensili e realizzare un alleggerimento fiscale abbassando l’aliquota inferiore dal 23 al 20 per cento e portando la soglia degli incapienti al livello di 600 euro di pensione mensili. Va definito, inoltre, un piano per portare, in pochi anni, le pensioni minime fino alla soglia di poverta’ prevista dall’Istat. In questa logica – per l’ANP Cia – va realizzata la lotta contro la poverta’ e l’esclusione sociale, che deve vedere un impegno comune del Governo, delle Regioni e dei Comuni in un’azione concertata di lotta alle condizioni di disagio che vivono molte persone meno fortunate.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.