La dieta del dopo-feste

piatto festePer ognuno c’e’ un motivo diverso : le golosita’ che si mangiano una volta all’anno, il ritrovarsi tutti insieme spesso dopo tanto tempo, il cucinare piatti dimenticati della tradizione, la voglia di trasgredire alle rigide regole quotidiane… fatto sta che tra natale a capodanno sono oltre due i chili che in media ognuno di noi si mette addosso. E diventano due chili e mezzo abbondanti ad arrivare all’Epifania. E cosi’ la seconda settimana di gennaio diventa il periodo della dieta.. con cui si tenta di cancellare stravizi, eccessi e sovrappeso. Secondo la stima Coldiretti, ognuno ha assunto mediamente 15mila-20mila kilocalorie in piu’ per l’effetto combinato del maggior consumo di cibi calorici abbinato agli alcolici e della rinuncia ad alimenti come frutta e verdura. E allora ecco la caccia alla dieta salva tutto, ma come sempre meglio ascoltare nutrizionisti esperti e non passare dall’abbuffata al digiuno. L’ideale secondo gli esperti e’ una ‘dieta-leggerezza’ con frutta, verdura, pesce e naturalmente un po’ di movimento per tornare in forma. Prima di ripristinare il normale regime alimentare, si puo’ mangiare frutta e verdura in grande quantita’, un piatto di pasta o riso al giorno e pesce invece della carne; rinunciare a spumante e liquori e ai dolci ma non a 1 bicchier di vino ai pasti. I frutti maggiormente consigliati sono arance, mele, pere e kiwi mentre fra le verdure, le piu’ indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote. Attenzione anche ai condimenti: solo un po’ di olio d’oliva e succo di limone. Se il bicchiere di vino ai pasti e’ concesso, la raccomandazione e’ quella di bere molta acqua durante il giorno: due litri l’ideale, ma almeno arrivare al litro e mezzo. Quanto al movimento dopo giorni di vita sedentaria con i piedi sotto la tavola, , e’ sufficiente una mezz’oretta di camminata purche’ il passo sia sostenuto. Infatti gli eccessi acquistati nelle feste sono soprattutto grassi e acqua che possono essere facilmente smaltiti. Ma e’ bene cominciare, visto che – conclude coldiretti – da smaltire ci sono per gli italiani 100 milioni di kg tra pandori e panettoni e 80 milioni di bottiglie di spumante. ( ansa )

Un Commento in “La dieta del dopo-feste”

Trackbacks

  1. uberVU - social comments

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.