La grappa sente la crisi

Continua il trend negativo per il comparto delle grappe e acquaviti italiane. Per la grappa il calo delle vendite nel 2009 rispetto al 2008 e’ stato del 4,6%, per un totale di 16 milioni 820 mila litri di grappa venduta. Sul fronte dell’export il calo e’ stato del 19,6% per il prodotto in bottiglia, mentre per la grappa sfusa la flessione e’ stata del 16,5%. In calo anche le vendite di acquavite di uva, scese del 2,7% a fronte di una produzione in flessione del 30%, mentre le vendite di acquaviti di frutta, la cui produzione e’ aumentata del 18%, sono calate del 2,4%, ma l’export e’ cresciuto del 10%. In calo anche le vendite dell’acquavite di vino (-4,5%). ”Sono dati che ci aspettavamo, dopo tre anni di trend negativo”, ha detto Italo Maschio, presidente del Comitato nazionale Acquavite e vicepresidente AssoDistil presentando il bilancio 2009 nel corso dell’Assemblea annuale. ”Il 2010 e’ comunque partito male, con i primi due mesi – ha precisato Maschio – particolarmente duri; speriamo di poter riprendere i consumi, perche’ sono quelli il nostro problema nella seconda parte dell’anno”. Maschio infine ha ricordato che uno dei problemi principali di cui soffre il settore e’ la mancanza di educazione nel modo di bere ”non intelligente”. (ANSA)

Tags:

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.