La Lombardia chiede lo stato di crisi per il settore suinicolo. Soddisfatta Confagri

La Regione Lombardia – con una nota a firma congiunta di Roberto Formigoni e Giulio De Capitani – ha chiesto al ministro delle Politiche Agricole Giancarlo Galan che venga riconosciuto formalmente lo stato di crisi per il comparto suinicolo e vengano adottati i provvedimenti del caso per sostenere le aziende che vi operano, accogliendo cosi’ la richiesta avanzata da Confagricoltura Lombardia nelle scorse settimane.
“Voglio ringraziare il Presidente e l’Assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia” – ha commentato Francesco Bettoni – “per l’attenzione che, ancora una volta, hanno riservato alle istanze dell’Organizzazione che presiedo.
Un ringraziamento che, ovviamente, non e’ solo a titolo personale, ma anche dei tanti suinicoltori nostri associati, che agiscono in un comparto di grande rilevanza e fortemente radicato nel contesto agricolo lombardo” “Le difficolta’ delle aziende hanno ormai raggiunto un livello drammatico” – prosegue il presidente di Confagricoltura Lombardia -“e per questo settore non sono mai state attivate politiche di intervento supportate da un adeguato sostegno finanziario: e’ ora di intervenire, in maniera rapida ed efficace, per evitare che il grande patrimonio di esperienza e capacita’ professionale dei nostri allevatori vada sprecato” “Confidiamo ora nelle iniziative del Ministero, nella convinzione che sapra’ riservare alla questione la stessa attenzione dimostrata dai vertici regionali” – conclude il presidente Bettoni -“Le nostre proposte per il sostegno del comparto le abbiamo gia’ formulate nel documento consegnato nelle scorse settimane alla Regione Lombardia e ribadiamo la nostra piena disponibilita’ a confrontarci su di esse, nell’ottica di una costruttiva collaborazione con le istituzioni, per la loro miglior attuazione nell’interesse di tutti i suinicoltori”. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.