La manovra ignora la crisi agricola

”La manovra finanziaria ha ignorato totalmente le misure ritenute urgenti per la crisi del mondo agricolo”. Lo afferma il presidente di Fedagri-Confcooperative, Maurizio Gardini, plaudendo il fatto che ministro Galan abbia sottoposto al ministro dell’Economia Tremonti le questioni di massima urgenza per il settore, quali i 65 milioni per il sostegno al settore bieticolo-saccarifero, la proroga delle agevolazioni contributive per le zone svantaggiate e di montagna e lo stralcio dell’articolo 45 che abolisce l’obbligo di ritiro dei certificati verdi in esubero, con il rischio di paralizzare gli investimenti che le imprese agroalimentari hanno realizzato per la produzione di energia da fonti rinnovabili. ”E’ tempo di voltare pagina – prosegue Gardini – riconoscendo al settore primario e al sistema cooperativo un ruolo di rilievo all’interno del made in Italy nell’interesse dell’economia del Paese; ci auguriamo pertanto che la discussione parlamentare segni un’inversione di rotta rispetto al passato e che il Governo – conclude – faccia proprie le istanze prioritarie che tutto il mondo agricolo avanza da tempo senza alcun riscontro”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.