La pera e’ un frutto moderno, parola di “Opera”

granata-bruni-giubertiDi fronte ad un folto pubblico di giornalisti provenienti da tutto il mondo si è conclusa la terza giornata di presentazione della Pera Italiana al Festiva di Internazionale a Ferrara.
Si parla inizialmente di IGP un riconoscimento ottenuto dalla Pera dell’Emilia Romagna nel lontano 1998. “ Una identità a tutela del legame prodotto/territorio – dichiara Paolo Bruni Presidente di CSO ITALY che ci ha visto protagonisti in questi anni di grandi campagne di comunicazione che hanno elevato la notorietà della pera.”
La possibile evoluzione del marchio IGP la spiega Luca Granata, General Manager di Opera: “Il riconoscimento IGP per la pera e’ importante perche’ lega prodotto e territorio ma diventera’ ancora piu’ importante quando vedremo approvate le variazioni che abbiamo richiesto che renderanno il disciplinare piu’ rispondente alla realta’ produttiva.
Siamo di fronte – prosegue Granata – ad una delle rare eccellenze ortofrutticole italiane. La coltiviamo solo noi, è il 4° frutto piu’ consumato in Italia dopo banane mele e arance, ne mangiamo 5,5 kg a testa all’anno. Alla pera – conclude Granata serve comunicazione. Non abbiamo mai detto che è un prodotto modernissimo e invece lo dobbiamo rimarcare perché è nutraceutico ed è senza ogm, senza olio di palma, senza glutine, senza grassi, al 100% biodegradabile e al 100% italiano, prodotto da 3.000 agricoltori del territorio, tutti requisiti richiestissimi dal consumatore consapevole di oggi.
La pera ha grandi valori ma finora non li abbiamo mai detti – conclude Granata – da novembre però Opera avvierà la prima campagna televisiva nazionale dedicata alla pera e sarà certamente una svolta per tutti, sia produttori che consumatori”.
“E per la pera non esistono controindicazioni al consumo – conferma la Professoressa Mirella Giuberti, Nutrizionista – la pera è ricca di fibre, zuccheri semplici e un mix di microelementi che la rendono straordinariamente digeribile e utile nelle diete alimentari di tutti i tipi, anche per i diabetici. Non c’è una regola per consumarla al meglio nel senso che può essere apprezzata sia nel pieno della maturazione, quando risulta fondente e morbida alla pressione sul picciolo ed è succosa al taglio, oppure quando è meno matura, più croccante ed apprezzata soprattutto dai più giovani”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.