La puntata delle feste da Taranto : pesce, friselle, ma soprattutto la clementina igp

In provincia di Taranto l’agricoltura e’ soprattutto AGRUMI , coltivati fin dal 18° secolo , ma solo a partire dal 1900 si assiste alla diffusione degli agrumi in coltura specializzata e oggi si coltiva un agrume tra i piu’ amati dagli italiani: la CLEMENTINA. Qui infatti si produce la Clementina del GOLFO DI TARANTO IGP..E proprio da qui parte la puntata di CON I PIEDI PER TERRA che accompagna i telespettatori fino al Natale . In carrozza trainati dal nero cavallo delle Murge, sul mare a conoscere i segreti della pesca , nella citta’ bianca di Massafra a raccontare la storia delle gravine (originando quella che oggi viene definita “civiltà rupestre”.) ,a tavola a scoprire le ricette della cucina povera pugliese e le tradizioni del Natale, in campagna a raccogliere le clementine e a raccontarne la storia…
La clementina è un agrume, frutto di una pianta ottenuta attraverso l’ibridazione del mandarino e dell’arancio, cioè una delle specie che si annoverano tra i mandaranci. Sembra che i primi ibridi siano stati ottenuti in Algeria, Secondo alcuni l’incrocio sarebbe stato fatto casualmente, intorno al 1940, da un certo padre Clément Rodier. Altre fonti danno per certo che l’intervento sia stato mirato ed effettuato alcuni decenni prima da un sacerdote, tale Pierre Clément, per cui rimane qualche incertezza sul Clément che realmente ha dato nome a questo frutto. Si fa strada anche la convinzione che l’ibrido sia molto più antico e provenga dalla Cina o dal Giappone; il religioso algerino l’avrebbe solo introdotto nel Mar Mediterraneo. In ogni caso la CLEMENTINA , dal 1940 e’ uno degli agrumi stabilmente presenti sul mercato italiano e, negli ultimi decenni, il frutto più venduto dopo le arance .
Ma poiche’ sono i giorni delle feste, ad accompagnare le ricette tradizionali puglisei (orecchiette con cime di rapa, carne di cavallo in umido, carciofi fritti, friselle coi pomodorini,
erbette con provola affumicata, ricotta forte e stracciatella, i dolci col miele tipici del Natale come le cartellate , ecco la cucina povera della collina bolognese, che ricorre a utte le verdure di stagione : dai cardi alle zucche. Infine i consigli del maestro pasticcere per realizzare i dolce delle feste : il tronco di Natale. Siamo in onda sabato 18 dicembre alle 12.30 su telesanterno, ritorniamo martedi’ sera 21 dicembre alle 21, e poi lunedi’ 27 su Odeon tv. Oltre naturalmente alla versien consultabile proprio su questo sito.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.