La raccolta firme della Cia per la modifica delle bonifiche


Sono oltre 15mila le firme raccolte dalla Confederazione italiana agricoltori (Cia) del Veneto per chiedere di modificare la legge regionale sulla bonifica. A conclusione dell’iniziativa popolare, avviata lo scorso 2 luglio, una delegazione di Cia Veneto accompagnata dal presidente regionale, Daniele Toniolo, ha incontrato questa mattina nella sede del Consiglio regionale del Veneto, il presidente, Clodovaldo Ruffato, i presidenti dei Gruppi consiliari regionali e il presidente della Commissione agricoltura, Davide Bendinelli, per consegnare le firme. Spiegati i contenuti della proposta di modifica alla legge regionale 8 maggio 2009, n. 12, ”Nuove norme per la bonifica e la tutela del territorio”: ”Una legge recente con molte luci e diverse ombre – ha detto Toniolo – E’ importante rafforzare il ruolo dei consorzi: l’alluvione recente ha dimostrato che la funzione dei consorzi di bonifica e’ insostituibile. Non c’e’ differenza tra citta’ e campagna: una campagna in grado di assorbire l’acqua e’ garanzia di una citta’ piu’ sicura”. La proposta ha l’obiettivo di rafforzare il ruolo dei consorzi e le loro funzioni: ”Le leggi si possono migliorare – ha commentato il presidente Clodovaldo Ruffato, ricevendo i plichi con le firme – Il ruolo dei consorzi di bonifica e’ insostituibile in un territorio come quello veneto in parte con una pianura sotto il livello del mare”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.