La Russia potrebbe importare grano. A scriverlo il quotidiano Vedomosti

Come nei tempi sovietici, o nei periodi peggiori della Russia postcomunista, Mosca potrebbe tornare ad importare grandi quantita’ di grano, dopo che un quarto del raccolto e’ stato distrutto da caldo e incendi: nel 2010-2011 il Paese potrebbe acquistare dall’estero oltre 5 milioni di tonnellate di grano, secondo una fonte del ministero dell’agricoltura citata dal quotidiano economico Vedomosti. Nei giorni scorsi, invece, il premier russo Vladimir Putin, dopo aver annunciato il blocco temporaneo dell’export del grano russo, aveva assicurato che il Paese non avrebbe avuto bisogno di comprare sul mercato internazionale, avendo una produzione e riserve sufficienti per il fabbisogno nazionale. Mosca, secondo Vedomosti, potrebbe rivolgersi ad uno dei suoi vicini, molto probabilmente il Kazakhstan, che prevede di esportare 8 milioni di tonnellate di grano del suo raccolto di 13,5-14,5 milioni di tonnellate nel 2010-2011. La Russia, uno dei maggiori produttori di grano al mondo, aveva importato nell’ultima stagione solo 400 mila tonnellate di grano, secondo il presidente del settore Arkady Zlochevski. Nel 2000 ne aveva acquistato 4,6 milioni di tonnellate, ma nei tempi sovietici ne importava anche 20. (ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.