La tavola di Natale sarà tricolore e vale 2,6 mld di euro


Tavole casalinghe e rigorosamente tricolori per il 90% degli italiani che per tra cenone del 24 e pranzo del 25 dicembre spenderà 2,6 miliardi di euro. A fotografare la vigilia è la Cia-Confederazione italiana agricoltori, secondo cui ragù e bolliti, nel 75% dei casi, sbaraglieranno salmone e frutta esotica, consumati tra le mura domestiche con parenti e amici. Certo la crisi si fa sentire, ricorda la Cia, ma meglio tirare la cinghia su regali (-3,5%) e viaggi (-7%), che rinunciare ai piaceri della tavola (19%). L’81% delle famiglie spenderà 140 euro tra cenone e pranzi di Natale e Santo Stefano, lasciando inalterato il budget del 2010, 1,6 miliardi per il pranzo di Natale e 1 miliardo per il cenone del 24 dicembre. Ma gli acquisti saranno più oculati, osserva la Cia, improntati alla tipicità del territorio. Niente salmone, ostriche e frutta esotica, ma sarà un trionfo di tortellini in brodo, torte rustiche e dolci artigianali. In vista poi del cenone dove sarà protagonista il pesce, le famiglie compreranno pesce azzurro e capitone e non certo il costosissimo caviale. E poi ancora una volta lo spumante trionferà sullo champagne, con oltre il 95% dei brindisi made in Italy. A crescere del 15%, sarà anche la spesa in campagna, con 9 milioni di italiani che si opteranno per acquisti direttamente in azienda o nei mercatini degli agricoltori, dove è possibile risparmiare fino al 30%. Quanto infine alla ripartizione della spesa natalizia, conclude la Cia, al primo posto ci sono carni e salumi (18,5%), seguita da pesce (11,8%), pasta e pane (14,2%), formaggi e uova (13,1%), ortaggi, conserve, frutta fresca e secca (15,3%), vini, spumanti e altre bevande (14,7%) e pandori, panettoni, torroni e dolci in generale (12,4%).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.