L’Aiab scrive all’Ue: votare una Pac equa e sostenibile


Un “atto di coraggio” per rendere la Politica agricola europea più “giusta e sostenibile”. E’ quanto chiedono, in una lettera inviata agli europarlamentari, l’Associazione italiana agricoltura biologica (Aiab) e l’Associazione rurale italiana (Ari), membri del coordinamento europeo ‘Via Campesina’, alla vigilia del voto del Parlamento Ue (22 e 23 giugno) sulla Pac post 2013. Nella missiva le associazioni hanno indicato agli europarlamentari gli emendamenti da votare per rendere la politica agricola europea più “equa”. In particolare si chiede di “premiare il lavoro e non le rendite di posizione, tutelare i piccoli produttori, promuovere modelli di sviluppo rurale sostenibili, rispettare il lavoro contadino, stabilire regole di mercato che non penalizzino i piccoli produttori e che permettano la giusta remunerazione del lavoro agricolo”. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.