L’allarme di Coldiretti: dal Marocco arrivano pomodori con antiparassitari banditi in Ue


“Il mancato rispetto delle clausole dell’accordo stipulato tra Ue e Marocco ha provocato l’invasione di pomodoro contaminato”. L’allarme arriva dalla Coldiretti nel segnalare che “nel paese africano è consentito l’uso di antiparassitari vietati in Europa su pomodori venduti a prezzi stracciati, che espongono i consumatori italiani a rischi sanitari e fanno concorrenza sleale alle produzioni nostrane”. Il Marocco, sottolinea la Coldiretti, può permettersi questi bassi prezzi per i minori costi di produzione relativi alla manodopera, ma anche alla difesa antiparassitaria con decine di principi attivi non più utilizzabili dai produttori comunitari come il bromuro di metile, bandito perché dannoso nei confronti dell’ambiente. Il tutto, continua l’organizzazione agricola, “con buona pace dell’etica, della coerenza e della reciprocità delle regole produttive che dovrebbero guidare l’Ue quando stipula accordi di questo tipo”. Dalla fine di ottobre, conclude la Coldiretti, si è registrato un calo costante dei prezzi dei pomodori provenienti dal Marocco che ha raggiunto i 36 euro per 100 chili il 6 novembre, nonostante il prezzo di entrata concordato sia di 46,1 euro per 100 chili. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.