Latte: Fedagri, attesa frenata prezzi in Europa, meno in Italia

Per il mondo del latte in Europa è attesa una frenata dei prezzi, molto più pesante nel centro e nel Nord che non in Italia. Nel 2015, quando il regime delle quote latte andrà in soffitta, potrebbe non esserci il programmato “atterraggio morbido”. E l’abolizione delle quote, votata sull’onda di un liberismo chiamato a togliere ingessature produttive, è stata una decisione più subita dall’Italia che voluta nei negoziati europei. E’ quanto sostiene Tommaso Mario Abrate, responsabile del settore lattiero caseario di Fedagri – Confcooperative, recentemente nominato vicepresidente del Gruppo Consultivo Latte in Europa, “l’organismo col quale la Commissione europea si confronta sulla sua politica di settore con le rappresentanze della filiera: i produttori di latte, i trasformatori, a carattere cooperativo ed industriale, il commercio e il consumo”. Abrate, in un’intervista rilasciata a Fieragricola-Veronafiere e pubblicata integralmente sul sito www.fieragricola.it, ha analizzato alcuni aspetti rilevanti del settore: dalle quote latte alle multe per gli splafonatori, dall’Italian sounding alla soluzione per il mondo cooperativo di dotarsi di un portavoce. “Come hanno previsto gli economisti del settore, il superamento delle quote lattiere produrrà un assestamento al ribasso dei prezzi del 16% mediamente, che si ridurrà all’8 per cento per l’Italia, in forza del suo modello produttivo incentrato sui formaggi Dop”. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.