Latte: torna a Bruxelles la protesta dei trattori dell’European Milk Board

latte 3
Promette di essere una maxi-manifestazione, con il ritorno di centinaia di trattori e fra i duemila e i cinquemila agricoltori, quella prevista a Bruxelles il prossimo lunedì. A scatenare le proteste in primis il calo dei prezzi del latte, sul tavolo del Consiglio straordinario dei ministri dell’agricoltura dei 28 e di fronte al quale i ‘duri’ dello European Milk Board (EMB) chiedono un sistema anti-crisi basato sulla ‘responsabilizzazione del mercato’. “L’unica soluzione è tagliare la produzione, dando un bonus a chi la diminuisce e multando invece chi aumenta il volume sul mercato” spiega Romuald Schaber, presidente dello EMB. “Non chiediamo sussidi o un sostegno per l’export – aggiunge Schaber – ma ora non c’è modo di assorbire la produzione extra di latte, specie nell’Ue. L’embargo russo, che riceveva circa l’1,5% della produzione Ue, è solo la ciliegina sulla torta”. In Olanda, dove si è fatto ricorso al meccanismo di stoccaggio del latte scremato in polvere e burro messo in pista dalla Commissione europea “il marcato non ha reagito alzando i prezzi – racconta Sieta van Keimpema della Emb olandese – mentre riducendo la produzione nei primi tre mesi del 2015 si è passati da 30 a 35 centesimi al litro, è l’unica cosa che funziona”. “Non ci accontenteremo di piccoli strumenti di finanziamento, la situazione è disperata e senza misure strutturali continueremo le proteste” minaccia Erwin Schoepges della sezione belga di Emb. Quanto a possibili incidenti lunedì “non siamo vandali e speriamo che la polizia contribuisca ad una manifestazione corretta” rassicura Schoepges, secondo cui però “già da domenica sera alcune strade nel quartiere delle istituzioni europee rimarranno in parte bloccate”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.