Latte tossico: misure cautelari per sette persone, solo Zampa in carcere

carabinieri autoSono sette le misure cautelari personali eseguite questa mattina dai carabinieri del Nas di Udine nei confronti di indagati nell’inchiesta della Procura di Udine, coordinata dal pm Marco Panzeri, per commercio di alimenti cancerogeni, nocivi e adulterati. Gli indagati, invece, sono 26, di cui 17 allevatori del consorzio Cospalat. L’unico a finire in carcere è Renato Zampa, di 52 anni, di Pagnacco (Udine), presidente del consiglio direttivo e legale rappresentante del consorzio Cospalat del Friuli Venezia Giulia, considerato, per l’accusa, promotore e capo dell’associazione a delinquere finalizzata alla frode in commercio, al commercio di sostanze alimentari nocive e adulterazione sostanze alimentari. Con la stessa ordinanza del gip del tribunale di Udine, Roberto Venditti, sono agli arresti domiciliari anche due suoi dipendenti: la segretaria amministrativa Stefania Botto, di 45 anni, di Tavagnacco (Udine), e il responsabile degli autisti Dragan Stepanovic, di 30, originario della Serbia ma residente a Udine. Oltre a una consulente esterna del consorzio, Paola Binutti, di 45, di Attimis (Udine), socio accomandatario de Il Lavoratorio sas, incaricata, sempre secondo l’accusa, di coadiuvare Zampa nell’occultamento e distruzione dei documenti e di sostituzione dei campioni di latte destinati a essere analizzati per eludere i controlli delle autorità veterinarie e sanitarie. Agli arresti domiciliari sono finite anche le due socie del laboratorio di analisi Microlab snc di Amaro, Gabriella Mainardis, di 54, di Tolmezzo (Udine), e Cinzia Bulfon, di 30, di Amaro (Udine), incaricate di monitorare costantemente i livelli di contaminazione da aflatossine del latte e di provvedere all’occultamento o alla distruzione dei referti. Tutti e cinque sono considerati dall’accusa componenti dell’associazione a delinquere. E’ stato disposto infine l’obbligo di dimora nei confronti di Roberto Alaimo, di 52 anni, di Arezzo, autista della ditta Autotrasporti Chinoli, estraneo all’associazione, ma indagato insieme con Stepanovic per furto. Tra gli indagati figurano anche le due società Cospalat e Microlab, chiamate a rispondere in base alle norme sulla responsabilità amministrativa degli enti. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.