Lavoro: Cia, procedere subito pubblicazione del decreto flussi 2013

giovani agricoltoriBisogna procedere immediatamente alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Così la Cia-Confederazione italiana agricoltori commenta la circolare ministeriale che anticipa il decreto flussi stagionali extracomunitari 2013 e che dà il via, da questa mattina, alle operazioni on line di pre-caricamento delle istanze per 30 mila nuovi ingressi.
Il decreto è molto atteso dalle imprese agricole, tanto che ne avevamo sollecitato l?emanazione già nei mesi scorsi -spiega la Cia-. Per questo ora auspichiamo fortemente che passi il minor tempo Ma questo non basta: la procedura amministrativa non ha ancora raggiunto i livelli di snellezza e velocità necessari alle imprese agricole per poter programmare ed effettuare le attività stagionali.
Quest’anno, ancora più che nel 2012 -osserva la Cia- devono consolidarsi definitivamente le semplificazioni legislative introdotte nelle procedure, quali il silenzio-assenso e il nulla osta pluriennale, che incentivano i canali strutturali di ingresso al lavoro e la fidelizzazione tra imprese e lavoratori che, in agricoltura, è molto importante.
La manodopera straniera rappresenta una componente fondamentale del comparto, soprattutto in corrispondenza delle grandi raccolte -ricorda la Cia- e oggi sono circa 128 mila i lavoratori extracomunitari occupati nelle campagne del Belpaese. In particolare, poco più della metà (53,8%) è impiegato nella raccolta della frutta e nella vendemmia; un terzo (il 29,9%) nella preparazione e raccolta di pomodoro, ortaggi e tabacco; il 10,6% nelle attività di allevamento; il 3,2% nel florovivaismo e il restante 3,5% in altre attività come l?agriturismo o la vendita dei prodotti. (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.