Lavoro: Confagri, inaccettabili accuse sull’uso dei voucher

“Lo strappo sui voucher è un passo che porta a una contrapposizione radicale di cui non si sente il bisogno in un momento di forti tensioni sociali. Questo strumento ha dimostrato di essere un notevole supporto nella lotta contro il lavoro nero in agricoltura, che ha dato modo di utilizzare, con ogni garanzia di trasparenza, manodopera occasionale in momenti di maggiore necessità, come quelli di raccolta delle produzioni”. Lo sottolinea Confagricoltura che giudica “inaccettabili” le affermazioni dei sindacati di categoria sull’utilizzo dei voucher. L’organizzazione degli imprenditori agricoli ricorda “di aver sempre mantenuto una posizione responsabile nei confronti del lavoro occasionale accessorio e di aver costantemente ribadito che il voucher non deve, in alcun caso, costituire un sistema per aggirare le norme in materia di lavoro subordinato”. “Se si è chiesto di mantenere inalterata la vigente legislazione sui voucher – prosegue in una nota – è perché questa consente alle imprese agricole di avvalersi, e solo per attività stagionali, di limitate categorie di soggetti che si trovano fuori dal mercato del lavoro. Una possibilità che risponde in modo equilibrato e coerente alle attese del settore”. Dal 2008 (anno di introduzione dei voucher) al 2011, ricorda Confagri, le imprese agricole che hanno utilizzato lo strumento sono state appena il 3,5% del totale, mentre i prestatori di lavoro occasionale che ne hanno usufruito sono stati solo 7.000 su oltre 1 milione. (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.