Lavoro: rinnovato il Ccnl per 20mila impiegati agricoli. Aumenti del 5,5%

E’ stato rinnovato nella notte il Ccnl per i prossimi 3 anni dei 20mila impiegati agricoli scaduto il 31 dicembre 2011 che prevede un aumento retributivo complessivo del 5,5% e un miglioramento di alcune tutele contrattuali. Soddisfatti sindacati e parti datoriali per un rinnovo avvenuto in una fase particolarmente difficile. “E’ un segnale di attenzione verso una categoria di collaboratori particolarmente qualificati – commenta Mario Guidi, presidente di Confagri, sede in cui è stato firmato l’accordo – le imprese hanno fatto la loro parte, ora tocca al governo riservare al settore l’attenzione che merita”. “Ancora una volta siamo riusciti insieme a Fai, Flai e Confederdia a chiudere in modo positivo e e unitario una trattativa difficile – afferma il segretario nazionale Uila-Uil Giorgio Carra – caratterizzata anche da una situazione particolarmente negativa del settore”. L’aumento contributivo, 2,6% dal 1 dicembre 2012 e 2,9% dal 1 settembre 2013, informa la Uila, è da calcolarsi sulle retribuzioni contrattate a livello nazionale e provinciale, mentre sul fronte delle tutele la maternità obbligatoria verrà integrata al 100% (era al 90%) e verrà data la possibilità di usufruire di periodi di aspettativa non retribuita di 6 mesi anche alle aziende con almeno 3 impiegati (prima erano 5). (ANSA)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.