Lazio, confronto su kiwi e ovicaprino


Il Consiglio Direttivo di Coldiretti Lazio si e’ riunito oggi con un ospite d’eccezione: l’Assessore Regionale all’Agricoltura Angela Birindelli. Un’occasione per presentare al referente istituzionale di riferimento le proprie proposte per fronteggiare la crisi che stanno interessando due comparti trainanti per l’economia agricola regionale: la produzione del kiwi ed il comparto ovi-caprino.
“La batteriosi del Kiwi sta distruggendo un settore che e’ oggi il fiore all’occhiello dell’agricoltura laziale, occorre un intervento immediato e mirato – ha spiegato Massimo Gargano, Presidente di Coldiretti Lazio – La nostra regione produce quasi un quarto del prodotto mondiale di Kiwi, che ha anche ottenuto dall’Unione Europea l’importante riconoscimento di Indicazione Geografica Protetta. Ora le imprese sono in ginocchio e, a meno di una inversione di tendenza e che non si trovino risorse adeguate, il rischio e’ quello che troppe “chiacchiere” finiscano per portare alla distruzione delle nostre piantagioni. Abbiamo presentato oggi all’Assessore Birindelli le nostre proposte – aggiunge Gargano – frutto di numerose assemblee sul territorio, nelle quali le imprese hanno potuto darci le indicazioni che servivano”.
“L’altra crisi, che richiede tutta l’attenzione necessaria ed interventi rapidi, e’ quella del comparto ovi-caprino – sostiene Aldo Mattia, Direttore di Coldiretti Lazio – che soffre di un prezzo del latte alla stalla che non copre piu’ neanche i costi di produzione e che, al contempo, necessita sia di interventi mirati a ridurre i costi di produzione alle imprese, che di azioni promozionali capaci favorire una maggiore possibilita’ di penetrazione sui mercati nazionali, locali ed internazionali, dei prodotti laziali, quali formaggi, ricotta e abbacchi, in particolare quelli a marchio riconosciuto. Infine e’ importante accorciare i tempi per il finanziamento del provvedimento sul benessere animale”.
L’Assessore Regionale all’Agricoltura ha molto apprezzato la capacita’ di Coldiretti di fare proposte concrete ed ha convenuto sulla necessita’ di interventi mirati, mirati, rapidi e concreti.
“E’ stata per me una occasione importante per confrontarmi con la dirigenza di una organizzazione agricola sempre cosi’ presente sul territorio e soprattutto sempre attenta e tempestiva nel tutelare gli interessi degli imprenditori agricoli che operano nella nostra Regione e che sono il veicolo principale per promuovere il nostro territorio e le sue produzioni tipiche, di eccellenza e di qualita’ – ha esordito l’Assessore Birindelli – Sulla “vertenza ovicaprina” intendo procedere con la costituzione del tavolo istituzionale permanente per condividere le linee di azioni necessarie per uscire dalla crisi puntando su un prezzo equo del latte, sulla promozione dei prodotti a marchio e sull’assistenza tecnica alle imprese”. “Per la situazione del kiwi – ha aggiunto l’Assessore – credo che l’approvazione della Legge 2/2011 sulle fitopatie, coerente con il decreto del MIPAAF, sia la base e lo strumento per affrontare il problema. Occorre consolidare i compiti del Tavolo regionale, in particolare dobbiamo monitorare la situazione definendo tutte le questioni per la redazione di un Piano per l’eradicazione della malattia e per poter, quanto prima, procedere all’erogazione dei contributi di ristoro dei danni agli agricoltori colpiti, coordinare la ricerca regionale in materia e verificarne la coerenza con quella nazionale anche per il reperimento, con il governo nazionale, di ulteriori risorse”.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.