Le abitudini degli italiani in pausa pranzo: bocciato il fast food, in molti si portano il cibo da casa

Pranzo Fuori Casa 4
Pasta in Italia, carne e formaggi in Francia, zuppa in Svezia e in Repubblica Ceca. Ogni Paese ha la sua pausa pranzo ma ciò che sembra accomunare i lavoratori europei è il tramonto della moda del fast-food in orario di lavoro, del panino consumato in fretta e furia davanti alla scrivania, tra le pratiche da sbrigare o lo schermo del computer. Sono alcuni dei dati che emergono dalla ricerca realizzata dal Progetto Food, iniziativa promossa da Accor Services in collaborazione con l’Ue per promuovere la corretta alimentazione e contrastare l’obesita’, condotta su oltre 4.500 lavoratori europei in 6 Paesi (Italia, Francia, Spagna, Belgio, Svezia e Repubblica Ceca) di eta’ compresa fra i 18 e i 65 anni d’eta’. Complice un dilagante sovrappeso ed obesita’ (coinvolgono quasi la meta’ della popolazione del vecchio continente), sottolinea la ricerca, ”si fa strada una maggiore consapevolezza rispetto alla necessita’ di una corretta alimentazione, a cominciare dalla pausa pranzo”. In Italia appena il 2,7% dei lavoratori fa una pausa pranzo mordi e fuggi, un dato in linea con quello degli altri Paesi europei. Gli italiani, pero’, sono bocciati per la prima colazione: ben 4 su 10 si accontentano di una sosta veloce al bar o alla macchinetta del caffe’. Ma dove si consuma la pausa pranzo? La maggioranza dei lavoratori italiani (come peraltro i loro colleghi europei) si reca al ristorante o in pizzeria (25,8%), al bar tavola calda (18,1%) o alla tradizionale mensa aziendale (35,8%). E il 16,4% di lavoratori si porta il pranzo da casa. Gli italiani invece non brillano per la prima colazione: se il 68% degli europei comincia la giornata con il corretto apporto calorico, il il 13,9% di lavoratori del Belpaese non fa mai colazione e il 25,2% la fa solo qualche volta.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.