Le aziende emiliano romagnole investono per la ripresa

Le aziende agricole dell’Emilia Romagna credono nella ripresa economica e investono per il loro futuro. E’ quanto risulta dal bilancio 2010 di Creditagri Emilia Romagna, società di mediazione creditizia e consulenza finanziaria di Coldiretti, che nell’anno appena trascorso ha svolto attività di intermediazione a favore delle imprese agricole per un valore complessivo di 153 milioni di euro, di cui 91 di pura mediazione creditizia e il resto per rilascio di garanzia.
“Dai dati – commenta il presidente di Coldiretti Emilia Romagna, Mauro Tonello – emerge chiaramente che il ricorso al credito è diventato uno strumento per diventare più competitivi e far crescere la propria impresa, visto che quasi un terzo delle mediazioni creditizie riguardano giovani imprenditori e che in generale la maggioranza dei finanziamenti sono destinati a investimenti di lungo periodo e per l’innovazione”. Dei 91 milioni di euro di mediazione, oltre 44 milioni riguardano interventi per ampliare l’azienda, 36 milioni sono destinati all’innovazione nel settore delle agroenergie, quasi 5 milioni sono richieste per prestiti di miglioramento aziendale, sia sul fronte prettamente agrario (ad esempio: rinnovo degli impianti di frutteto) sia su quello di dotazioni di nuove attrezzature e macchine, mentre solo 6 milioni hanno riguardato il consolidamento delle passività pregresse.
“Sono numeri – ha proseguito Tonello – che evidenziano la volontà delle imprese di guardare oltre la crisi e di utilizzare il credito come strumento per mettere la propria impresa in grado di affrontare le sfide del mercato”.
Le intermediazioni maggiori, secondo i dati Coldiretti, hanno riguardato la provincia di Bologna dove gli importi di intermediazione di Creditagri hanno superato i 20 milioni di euro destinati in prevalenza alle agro energie, seguono Ferrara con 16,6 milioni di euro, con la maggioranza degli interventi che riguardano mutui ipotecari di lungo periodo per miglioramento aziendale e consolidamento delle passività pregresse; Piacenza con 15,2 milioni di Euro, con l’ampliamento aziendale al primo posto dei finanziamenti richiesti; Reggio Emilia con 12,7 milioni di euro, con al primo posto gli interventi per lo sviluppo dell’attività lattiero casearia; Modena con 8,2 milioni di euro con finanziamenti destinati per più della metà al potenziamento aziendale e per il resto a finanziamenti di conduzione, dotazione e liquidità; Parma con oltre 7 milioni destinati in prevalenza a investimenti di medio e lungo periodo per miglioramento aziendale o acquisto di terreni; infine le tre province della Romagna (Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini) dove l’intermediazione di Creditagri ha raggiunto gli 11,3 milioni di euro con investimenti destinati principalmente al rinnovo dei frutteti e all’ampliamento delle aziende, con una parte cospicua di investimenti destinati anche alla realizzazione di impianti fotovoltaici.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.