Le Doc italiane compiono 50 anni. Presentato il rapporto al Vinitaly

vino3Le Doc italiane compiono 50 anni. A ricordarlo è il rapporto presentato al Vinitaly che ripercorre la storia del Comitato nazionale vini e delle denominazioni di origine italiane. Il volume, curato dal presidente del Comitato, Giuseppe Martelli, fa sapere il mipaaf, raccoglie i dati della produzione vitivinicola con l’elenco aggiornato di tutti i riconoscimenti. Nel 1963 il governo italiano vara la normativa sui vini a denominazione di origine, traguardo raggiunto dopo anni di confronti a seguito della proposta avanzata nel 1921 alla Camera da Arturo Maresclachi, fondatore dell’attuale Assoenologi, del primo progetto di riconoscimento dei ‘Vini tipici’, convertita in legge nel 1930 ma mai entrata in vigore perché senza regolamenti attuativi. Da qui il vuoto legislativo risolto soltanto nel 1963. Un anno dopo, come organismo del ministero dell’Agricoltura, nasce il Comitato nazionale vini con mansioni propositive e deliberative su tutti i vini designati con nome geografico. Da allora le Dop italiane registrate sono arrivate a quota 403, di cui 330 Doc e 73 Docg, mentre le Igp sono 118. In particolare la prima denominazione di origine riconosciuta dal comitato è stata la “Vernaccia di San Gimignano” nel 1966. Dopo 50 anni il dibattito sulle denominazioni è ancora aperto, indiscussa è invece l’importanza che questi riconoscimenti rivestono in ambito europeo, rappresentando i vertici della classificazione e qualificazione dei vini.(ANSA).

Tags: ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.