Le norme frenano l’uso del pane del giorno dopo

pane Sembra in salita la strada del ritiro del pane invenduto nei supermercati per la distribuzione ai meno abbienti. L’invito arriva dall’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio Daniela Valentini che oggi ha convocato il primo ‘tavolo del pane’ mettendo a confronto Gdo, Fippa, Banco Alimentare e Comunita’ di Sant’Egidio, che si riaggiorneranno il 26 con proposte operative. Tuttavia, come sottolineato da Massimo Pelosi del distretto Tirrenico di Coop ”la legge impedisce donazioni di pane fresco l’indomani del giorno vendita, limitando le eventuali distribuzioni solidali al giorno stesso della consegna da parte dei panificatori”. Come dire, il pane si butta il giorno dopo. In alternativa, occorre organizzare un ritiro tempestivo a chiusura giornata. Ma non e’ semplice far partire una rete distributiva quando si abbassano le saracinesche. I panificatori artigiani associati alla Fippa hanno, ad esempio, provato a farlo a Roma con il Bioparco, ma la mancanza dei mezzi di trasporti propri ha stoppato l’iniziativa volta all’alimentazione animale. Ad oggi l’unico incentivo per la distribuzione del pane invenduto e’ la riduzione dell’Iva prevista per i prodotti dati in beneficienza. ”Il grosso dello spreco – ha affermato Filippo Di Carlo del gruppo Auchan – non e’ nella Gdo, ma nel frigo di casa. E’ nelle famiglie che dobbiamo far cultura anti-sprechi. Ben venga quindi il depliant informativo proposto dall’assessore regionale Valentini che raggiunge direttamente la clientela dei supermercati, dove invece andrebbe verificata la compatibilita’ della distribuzione free coi contratti che, come avviene per i quotidiani, prevedono il reso con i fornitori-panificatori”. Eppure il pane del giorno prima ”potrebbe essere riutilizzato dai consumatori privati, pensionati in particolare – ha ribadito l’assessore Valentini – o meglio distribuito alla Caritas, Comunita’ di Sant’Egidio o al Banco Alimentare” che mercoledi’ ha sottoscritto un’intesa con la Federazione italiana panificatori (Fippa) per il ritiro dell’invenduto presso la distribuzione moderna.

Tags: , , ,

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.