Le origini dell’obesità sono in gravidanza e dieta prescolare


“Il futuro metabolico di ogni individuo si determina durante la gravidanza, il primo anno di vita, e in generale è critico il periodo pre-scolare. Le famiglie hanno una grande responsabilità nel prevenire l’obesità dei bambini. E le future mamme in particolare possono prevenire con una dieta equilibrata disfunzioni del nascituro”. Lo ha detto il professore associato di pediatria dell’Università di Verona Claudio Maffeis, al webinar promosso dal Barilla Center foro Food & Nutrition, trasmesso in diretta sul sito www.barillacfn.com Per prevenire il dilagare dell’obesità infantile, secondo Maffeis, “occorre un effetto combinato di momenti educativi da parte delle famiglie, del servizio sanitario nazionale, dei pediatri, e dei media. Tutti questi attori devono partecipare alla lotta al sovrappeso”, ma i pediatri – che la nostra organizzazione socio-sanitaria prevede gratis per tutti – possono svolgere il ruolo di sentinella perché “possono osservare precocemente i segnali di eccesso ponderale e poi devono convogliare informazioni sulla dieta ottimale a tutto il nucleo familiare”. Il secondo fattore di controllo dell’obesità a cui è correlato l’incremento di patologie croniche (tumori, malattie cardiovascolari, diabete) “è l’attività fisica. Quando andavo a scuola – ha detto il giovane pediatra – i bambini obesi erano 1 su 25. Oggi questa percentuale è cambiata: i ragazzi restano seduti tra internet e videogiochi e fare attività sportiva rispetto ai tempi del calcetto in cortile è più difficile per motivi di sicurezza, di costi, di logistica. Ma se ami tuo figlio, fai di tutto per dargli il meglio. Il problema allora diventa come motivare le famiglie a fare cambiamenti comportamentali. I fattori sociali – ha concluso – sono difficili da combattere ma è utile che lavorino insieme famiglie, Ssn, la scuola, i pediatri”.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.