Le potenzialità delle noci dell’Emilia-Romagna

noci cesto
La nocicoltura seduce anche l’Emilia Romagna. Il progetto ‘Filiera Noce di Romagna’, seppur di nicchia, convince sempre piu’. Oggi conta circa 150 ettari di noceti dislocati tra Rimini, Ferrara e Bologna. Si distingue per la materia prima di altissima qualita’ (varieta’ Chandler, la migliore noce in guscio sul mercato) e per le tecniche di coltivazione a basso impatto ambientale.
“E’ un progetto innovativo con interessanti potenzialita’ di sviluppo in regione. Dobbiamo puntare sull’aggregazione all’interno della filiera; sulla creazione di un marchio per la commercializzazione e sulla corretta e giusta remunerazione per l’agricoltore: il consumo di noci in Italia – anche per le virtu’ salutistiche – e’ in continuo aumento a fronte della produzione nazionale che e’ bassa e di qualita’ non elevata.
Cosi’ importiamo l’80 per cento del prodotto dall’estero”. Lo ha spiegato il presidente di Confagricoltura Emilia Romagna, Guglielmo Garagnani, intervenendo alla Giornata della Noce organizzata a Forli’ dall’Azienda Agricola San Martino, capofila dell’ambizioso progetto, e dalla New Factor Spa che si e’ impegnata ad acquistare in esclusiva tutto il raccolto delle realta’ aderenti e che nei capannoni di Coriano(RN) trasforma gia’ 6mila tonnellate di frutta secca all’anno (un business di circa 6 milioni di confezioni commercializzate col marchio ‘Mister Nut’ nel 2012 e un fatturato estero che si aggira intorno ai 3 milioni di euro). (AGI)

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.