Le semine in calo? Nessuna sorpresa , commenta la Cia

”Non ci sorprendono i dati dell’Istat sulle intenzioni di semina da parte degli agricoltori, ma confermano le nostre preoccupazioni sulla crisi che sta investendo il settore”. Lo ha affermato il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi, per il quale la rilevazione ”fotografa la difficile situazione che sta caratterizzando l’agricoltura italiana”. ”Sono soprattutto il crollo dei prezzi sui campi dell’11% nel 2009, con punte del 40% per il grano duro e l’aumento del 10% dei costi produttivi, contributivi e burocratici – precisa Politi -a frenare attivita’ e investimenti degli imprenditori che nello scorso anno hanno visto i loro redditi ridursi del 25,3%”. Ad allarmare l’organizzazione e’ anche il fatto che sono aumentati i terreni messi a riposo e quelli sui quali viene effettuata una manutenzione minima, in attesa di valutare se e cosa seminare. ”Per i prezzi agricoli all’origine – continua Politi – e’ ‘profondo rosso’ da oltre un anno per tutti i comparti, con flessioni piu’ accentuate per cereali (-28,2%), vini (-19,5%), frutta fresca e secca (-13,4%), olio d’oliva (-13,2%), latte (-11,4%) e suini (-6%). Secondo il presidente ”l’indagine Istat dimostra la necessita’ di una nuova politica nei confronti del settore, con interventi concreti e misure incisive che siano di supporto all’attivita’ imprenditoriale e alla sua proiezione sui mercati”. Politi quindi torna a sollecitare la Conferenza nazionale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, richiesta dalla Cia fin dal 2004. (ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.