Le zuppe dei grandi chef per la nascita della Gazzetta Gastronomica


Un po’ menu natalizio, coi ‘cappelletti in brodo di cappone’ dello chef di Senigallia (Ancona) Mauro Uliassi (due stelle Michelin), ma anche un tuffo nella cucina popolare con la ‘zuppa di quinto quarto d’autunno’ per opera però di Massimo Bottura, chef de La Francescana di Modena con tre stelle Michelin. E poi la ‘minestra di borragine, erbe selvatiche e cannella’ di Salvatore Tassa, una stella Michelin alle Colline Ciociare di Acuto (Frosinone), i ‘passatelli in brodo di pigne’ di Piergiorgio Parini, e la zuppa di ceci abruzzesi di Niko Romito. Si festeggia così, lunedì al mercato rionale di Testaccio, la nascita della Gazzetta Gastronomica, nuovo magazine digitale di cucina, viaggi, assaggi, vino e ristorazione. La Gazzetta Gastronomica è stata creata da Maurizio Cortese e Stefano Bonilli, fondatore del Gambero Rosso e noto critico gastronomico italiano. Per l’occasione cinque fra i più grandi chef italiani proporranno dentro un mercato rionale di Roma le loro zuppe calde, in un’unica jam session culinaria collettiva per tutti i fortunati clienti del mercato. Non ci saranno – precisano i promotori- piatti e camerieri, non ci saranno tovaglie di lino e posate d’argento, ma ciotole biodegradabili, a dimostrare che “la qualità e la grande cucina possono essere popolari, confrontandosi con il pubblico del mercato, della spesa e dei costi contenuti”. Verranno distribuite gratuitamente oltre 500 zuppe calde firmate e preparate da cuochi riconosciuti nel mondo per stile e qualità. Un’idea per rendere popolare l’alta cucina del nostro Paese, per fare una festa non di nicchia, ma aperta e soprattutto per presentare un progetto editoriale che intende da subito dialogare con tutti.

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.