Legambiente, troppi pesticidi in agricoltura

Irroratrice-a-tunnel-2Sono ancora troppi i pesticidi usati in agricoltura e che creano danni per l’ambiente e la salute umana. E’ quanto si legge in una nota di Legambiente che, dal Treno Verde a Parma, osserva come la Pianura Padana sia tra le zone più colpite invitando la Regione Emilia-Romagna a estendere la produzione bio al 25% per cento entro il 2020 e a prendere in considerazione la proposta di costituire un distretto bio e ‘ogm free’ per l’area del Parmigiano Reggiano. A giudizio dell’associazione ambientalista – a conclusione della tappa emiliana della campagna nazionale del Treno Verde condotta insieme alle Ferrovie dello Stato e dedicata quest’anno all’agricoltura e all’alimentazione in vista di Expo Milano 2015 – occorre “ridurre da subito il più possibile l’uso dei pesticidi e offrire agli agricoltori ricerca, assistenza tecnica e formazione sui metodi di agricoltura biologica”. In base a un recente rapporto pubblicato dall’Ispra, prosegue la nota, emerge come l’Italia sia “il maggior consumatore di pesticidi per unità di superficie coltivata dell’Europa occidentale, con un consumo pari a 5,6 chili per ettaro ogni anno. Un valore doppio rispetto a quelli della Francia e della Germania. Il dato, sottolinea l’Ispra, continua ad essere molto alto sia per quanto riguarda il numero di residui di fitosanitari rinvenuti sia che per la quantità di punti di contaminazione. Nel 2012, anno di riferimento della ricerca Ispra, nelle acque superficiali il 17,2% dei punti monitorati presenta concentrazioni superiori ai limiti di qualità ambientali”. (ANSA)

Un Commento in “Legambiente, troppi pesticidi in agricoltura”

Trackbacks

  1. Legambiente, troppi pesticidi in agricoltura - AllNews24

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.