Legapesca E-R: bene Rabboni ma non basta


Lega Pesca nazionale e il coordinamento Lega Pesca Emilia Romagna giudicano positivo l’incontro avuto con l’assessore Tiberio Rabboni, ma l’attuale situazione di emergenza richiede uno sforzo maggiore. L’associazione sottolinea, infatti, la necessità di varare provvedimenti eccezionali perché, in particolare nel Medio-Alto Adriatico, l’aumento del costo del gasolio rischia di accentuare la crisi in atto; nel solo piccolo strascico costiero in Emilia Romagna, ad esempio, sono oltre 1.500 i posti di lavoro a rischio. Per Lega Pesca occorre dichiarare lo stato di crisi, che deve essere portato all’attenzione della conferenza Stato-Regioni. “Siamo convinti – conclude l’associazione – che con l’assessore Rabboni sarà possibile continuare a dialogare per l’emanazione di una legge regionale che sappia raccordarsi con la nuova situazione dettata dai cambiamenti imposti dalla comunità europea ed esaltare le specificità dell’economia ittica regionale”. Lega Pesca, si riferisce anche al processo di razionalizzazione delle concessioni demaniali, all’emanazione dei bandi a favore delle misure di integrazione del reddito e, non ultimo, al rinnovo degli accordi di programma per non depotenziare la rete di servizi e assistenza dei rappresentanti del settore a favore della filiera ittica.(ANSA).

Scrivi un commento

Utilizza gravatar per personalizzare la tua immagine

Copyright © 2009 Con I Piedi Per Terra . All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - Sede opertiva v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna
tel: 051 63236 - fax 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 1.550.000,00 Vers. € 1.445.375,00
Concessionaria per la Pubblicità Publivideo2 Srl.